27 January 2023 Versione CEI 2008

Pregare per i nostri nemici

I cristiani si ricordano a vicenda nelle preghiere (Rm 1,9; 2; Cor 1,11; Ef 6,8; Col 4,3) e così facendo danno aiuto e forse salvezza a coloro per i quali pregano (Rm 15,30; Fil 1,19). Ma il testo decisivo sulla preghiera di compassione va al di là delle preghiere per i propri fratelli cristiani, per i membri della comunità, per gli amici e i parenti.

Gesù dice senza possibilità di equivoci: «Io vi dico: amate vostri nemici e pregate per i vostri persecutori» (Mt 5,44); e nel profondo della sua agonia sulla croce, prega per coloro che lo stanno uccidendo: «Padre perdonali, perché non sanno quello che fanno» (Lc 25,54). Qui viene reso visibile il vero significato della disciplina della preghiera. Pregare ci fa portare al centro del nostro cuore non solo coloro che ci amano, ma anche quelli che ci odiano.

Questo è possibile unicamente se siamo disposti a fare dei nostri nemici parte di noi stessi, convertendoli in tal modo innanzitutto nel nostro cuore. La prima cosa che siamo chiamati a fare quando pensiamo agli altri come a dei nemici, è pregare per loro. Non è davvero cosa facile.

Ci vuole disciplina per far entrare nel profondo del nostro cuore coloro che ci odiano o coloro verso i quali nutriamo sentimenti di ostilità. Le persone che ci rendono la vita difficile e ci causano frustrazione, dolore e anche danno, sono le ultime ad avere una probabilità di trovare posto nel nostro cuore. Eppure ogni volta che superiamo l’intolleranza nei confronti dei nostri antagonisti e siamo disposti ad ascoltare il grido di coloro che ci perseguitano, riconosciamo anche in loro dei fratelli e delle sorelle.

Pregare per i nostri nemici è, dunque, un evento concreto, l’evento della riconciliazione. È impossibile innalzare i nostri nemici alla presenza di Dio e contemporaneamente continuare a odiarli. Visti nel contesto della preghiera, anche il dittatore senza scrupoli e il torturatore perverso cessano di apparire come oggetto di paura, di odio e di vendetta, perché quando preghiamo siamo al centro del grande mistero della divina compassione. La preghiera trasforma il nemico in amico e per questo è l’inizio di una nuova relazione. Probabilmente non c’è preghiera tanto potente quanto quella per i nostri nemici. Ma è anche la preghiera più difficile, perché è la più contraria ai nostri moti naturali.

Questo spiega perché alcuni santi ritengono la preghiera per i nemici il principale criterio di santità.

J.M. Nouwen, Compassione, in ID., Mostrami il cammino. Meditazioni per il tempo di Quaresima, Brescia, Queriniana, 2003, 41
«Mostrami il cammino, Signore». L’intenso desiderio espresso nei Salmi da coloro che cercano Dio è lo stesso urgente appello che risuona oggi tra quanti hanno intrapreso il cammino verso la fede. La ricerca della via è un tema ricorrente nei libri di Henri Nouwen, che si pongono come fari lungo il cammino a indicare l’impegno decisivo e l’amore profondo per Dio e per il prossimo. Mostrami il cammino invita i lettori a percorrere i quaranta giorni della Quaresima – dal solenne inizio del Mercoledì delle ceneri al gioioso culmine di Pasqua – uniti a lui come compagni di viaggio. Il libro presenta molti dei migliori scritti di Nouwen, adatti a questo periodo di riflessione e di preghiera, che parlano direttamente al cuore.

Foto di Tep Ro da Pixabay 
Related Posts

La differenza nella Trinità – fr. Christophe Lebreton

La Trinità? Come affrontarla? La fede vacilla, lo spirito deraglia, eppure dobbiamo ammettere che è li che tutto si ritrova,...

2 Maccabei 4, 18-38

E’ fonte di tristezza quando in una Parola come questa che oggi riceviamo dalla bontà del Signore, bisogna prendere atto...

Biografia di André Louf

ANDRE’ LOUF André Louf è una delle maggiori figure della spiritualità del Novecento. André Louf. Jacques, questo il suo nome...

L’esempio di Gesù nel Getsèmani

«Giunsero intanto a un podere chiamato Getsèmani, ed egli disse ai suoi discepoli: “Sedetevi qui, mentre io prego”. Prese con...

L’offertorio: abbiamo offerto a Dio la vita degli uomini tramite quel pane e quel vino

Il mistero… capire o non capire, andiamo avanti. Se aspettiamo di capire tutto non faremo più nulla: il Signore stesso...

Il Padre Nostro – Come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori

RIMETTI A NOI I NOSTRI DEBITI COME ANCHE NOI LI RIMETTIAMO LA MISERICORDIA DI DIO. Percorso biblico per l’Anno Santo...

Card. Gianfranco Ravasi – La casa della Misericordia

Sommario 1 LA CASA DELLA MISERICORDIA1.1 Misericordia per un omicida1.2 Misericordia per un’adultera LA CASA DELLA MISERICORDIA Accanto alla strada,...

Ogni uomo conosce la Parola di Dio, mangiandola

Ogni uomo conosce la Parola di Dio, mangiandola. La Parola di Dio è Cristo Gesù. Si mangia Cristo, il vero...

La debolezza di Pietro

Pietro doveva ricevere le chiavi della Chiesa, anzi le chiavi del cielo, e a lui doveva essere affidato il governo...

Enzo Bianchi – Qual è il grande comandamento?

Continuano le controversie tra Gesù e i suoi oppositori, che a turno tentano di coglierlo in contraddizione con la fede...

Letture patristiche di Domenica 20 Settembre 2020

Letture patristiche della Domenica «DELLA PARABOLA DEGLI OPERAI DELL’XI ORA» XXV Dom. Tempo Ordinario A Mt 20,1-16 (leggi 19,30-20,16); Is...

Il vero culto gradito a Dio – Soccorrere il prossimo!

«Maestro, che cosa devo fare per avere la vita eterna?» (Lc 10,25). È questa la domanda che un dottore della...

André Louf – L’esperienza spirituale

André Louf (Lovanio 1929) è entrato a vent’anni nell’abbazia trappista di Mont-des-Cats, nelle Fiandre francesi. Eletto abate durante il concilio...

2 Maccabei 6,18-31

Quello che della Parola donata oggi dal Signore alla nostra preghiera e per la nostra salvezza mi pare il “cuore”...

Che significa sentirsi a posto con Dio?

«… A posto con Dio» Che significa sentirsi a posto con Dio? O, anche più semplicemente, “sentirsi a posto”? In...

Comments
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito fa parte del network Cerco il Tuo volto