5 October 2022 Versione CEI 2008

L’offertorio: abbiamo offerto a Dio la vita degli uomini tramite quel pane e quel vino

Il mistero… capire o non capire, andiamo avanti. Se aspettiamo di capire tutto non faremo più nulla: il Signore stesso mi farà capire quel che è utile e necessario per me.

Lo presentiamo a te, perché diventi per noi cibo di vita eterna, … perché diventi per noi bevanda di salvezza”.

Ecco l’offertorio: abbiamo offerto a Dio la vita degli uomini tramite quel pane e quel vino. Torneranno a noi come cibo e bevanda che alimentano la vita ‘eterna’ e danno ‘salvezza’. Parole grandi. Qualcuno mi dice: non le capisce nessuno. Io gli rispondo: nemmeno io.

Eppure non ne troviamo altre così piene e profonde e degne di Dio. Le capisce però il Padre nei cieli. Questo sì che è importante, che lui le capisca. Noi siamo sempre scolaretti che impariamo, se impariamo! Lui ce le farà comprendere, a suo tempo, quando saremo umili.

Abbiamo detto “Benedetto sei tu…”: è la benedizione di cui parla Gesù nelle parole che diremo alla consacrazione: “Prese il pane, rese grazie…” e “prese il calice, ti rese grazie con la preghiera di benedizione”.

Gli ebrei dicevano una preghiera molto più lunga per questa benedizione del pane azzimo e delle quattro coppe di vino durante la cena pasquale. Noi abbiamo imparato da Gesù, che le preghiere le accorcia. Non le accorcia perché non gli piaccia pregare, ma perché vuole che pregando non siamo commedianti. Questo è un pericolo quotidiano per noi.

Come fa quel pane a diventare “cibo di vita eterna”? E il vino a diventare “bevanda di salvezza”?

Intanto lo chiediamo a Dio, benedicendolo e ringraziandolo. “Cibo di vita eterna” è il nutrimento che fa vivere e crescere il nostro amore al Padre e al Figlio, che si traduce in amore tra di noi gli uni gli altri. “Bevanda di salvezza” è il dono che ci fa gioire, sangue che ci trasfonde vita, ci rende consapevoli che non siamo nemici di nessuno, nemmeno della morte.

Fonte: Fraternità Gesù Risorto

Photo by Christian Liebel on Unsplash

Related Posts

Il mistero del corpo e del sangue

Concluse le antiche feste della Pasqua che si celebravano per ricordare l’antica liberazione dalla schiavitù d’Egitto del popolo di Dio,...

Gianfranco Ravasi: «Non potete servire a Dio e a mammona»

Pensiamo all’episodio emblematico del giovane ricco che non riesce a staccarsi dal fasto del suo palazzo per seguire Cristo (Matteo...

Jean Corbon – Lo sguardo silenzioso e amante dell’adorazione

LO SGUARDO SILENZIOSO E AMANTE DELL’ADORAZIONE Luca 1, 26-38 Visto che celebriamo oggi la festa della radice 1, della terra,...

Il vero volto di Dio

Insegnamenti e comportamenti di Gesù La storia di Gesù inizia come quella di tutti gli uomini: con la fragilità e...

La preghiera del «Padre nostro»

Non è una novità il fatto di dare a Dio il titolo di padre. Nelle culture pagane il termine padre...

La singolarità dell’eucaristia

«Allora Gesù si avvicinò, prese il pane e lo diede a loro» (Gv 21, 18). Questa comunione di mensa tra...

Le Beatitudini – La Santità nel quotidiano anche alla luce della “Gaudete et exsultate”

Sommario0.0.1 CARLO MIGLIETTA1 LE BEATITUDINI2 LE DUE VERSIONI DELLE BEATITUDINI2.1 Differenze tra i due testi2.2 Le beatitudini comuni2.3 Le beatitudini...

Preghiera – Vogliamo essere pronti

Vogliamo essere pronti. Non sappiamo quando verrai a cercarci; l’ora della nostra morte può essere una sorpresa, come tu ce...

“Io sono la via” (Gv 14, 6)

Dagli appunti di ascetica di Padre Silvestrelli del 2000. «Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e...

2 Maccabei 4, 39-5,10

La violenza domina la storia, e tale violenza invade anche la vicenda del Popolo di Dio, che viene deviato dalla...

Il vino della festa

Sì, il vino: è lui, non l’uva, il vero “frutto” della vigna. E come la vigna è ricco di doni...

Duccio di Buoninsegna: L’Apparizione di Cristo agli apostoli a porte chiuse

Gesù Risorto si fa prossimo ai suoi discepoli, li incontra, parla con loro, condivide con loro alcuni pasti. Egli non...

Enzo Bianchi – Qual è il grande comandamento?

Continuano le controversie tra Gesù e i suoi oppositori, che a turno tentano di coglierlo in contraddizione con la fede...

Quando ancora sei lontano, il Padre vede e ti corre incontro

Padre, dice il figlio minore. Quale misericordia, quale tenerezza in colui che, pur essendo stato offeso, non rifiuta di sentirsi...

Ama con umiltà e rispetto

La vita spirituale si riassume nell’amare. E l’amore, è chiaro, significa più che sentimento, più che carità, più che protezione....

Comments
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.