27 January 2022 Versione CEI 2008

Credere e amare

Credere? Certo, crediamo, badando che il credere sviluppi opere di amore. Se la fede non produce carità è inutile, anzi, menzognera. Non ti pare? “Dio è amore” (1Gv,8) scrive ripetutamente l’apostolo Giovanni, traducendo per noi le parole e le testimonianze dei profeti e ogni gesto del Signore Gesù. “Dio è amore”, e perciò la nostra fede in lui non esiste e non si rivela se non grazie all’amore. Se professi la fede senza amare sei menzognero, sei un diavolo. Lo vedi anche tu che chi dice di voler difendere la fede, e per farlo parla male degli altri, cristiani o meno, o di qualche vescovo o persino del Papa, lo vedi anche tu che è velenoso come il serpente.

E se non ti accorgi di questo, te lo dico io che sei senza discernimento spirituale, anche se ritenessi d’essere il primo aiutante di San Michele arcangelo. La fede senza amore non è fede, non è concepibile, e l’amore senza fede ha solo la parvenza dell’amore. Riuscirò a spiegarmi? Con la parola ‘fede’ designiamo l’atto del credere, che è il nostro rapportarci con Dio. Potremo relazionarci con l’Amore senza amare? Se non ami, non incontri quel Dio che è Amore, cioè non credi.

E se il tuo cuore, cioè il tuo intimo e tutto te stesso, non è aperto ad amare, Dio non lo puoi accogliere, né lui ti può raggiungere. Per intenderci devo anche dire che amare è donarsi, offrirsi, essere disponibile a morire. Amare è camminare sulla via del dono di sé, cioè sulla via del morire. L’amore più grande e perfetto di Gesù non è stato visto sulla croce? Sto parlando difficile? Difficile a capire o difficile a vivere?

Ecco allora: credere e amare sono due facce della stessa medaglia. L’uno senza l’altro non esiste. Credere è generare e muovere e smuovere amore, amare è sprizzare fede.

Photo by Inna Lesyk from Pexels
Related Posts

La felicità reclamizzata

Avendo ricevuto così tante delusioni dall’esterno, non riusciamo ad aspettarci che possa arrivare dall’interno di noi ciò di cui siamo...

Il Pastore conosce le sue pecore – D. Bonohoeffer

La seconda cosa che Gesù, il buon pastore, dice di sé, è che conosce i suoi. Sembra una cosa da...

Fr. Roger di Taizé – In cosa consiste la Fede

“La fede non consiste necessariamente nel provare un sentimento. Alcuni non provano niente, o quasi niente e Cristo rispetta i...

Il lungo cammino verso casa

«Una delle più grandi provocazioni della vita spirituale è ricevere il perdono di Dio. C’è qualcosa in noi, esseri umani,...

Introduzione al Vangelo di Marco – Rosalba Franchi

Il Vangelo di Marco è il Vangelo più antico, si pensa sia stato scritto circa 50 anni dopo Cristo. Potremmo...

Letture patristiche di Domenica 13 Settembre 2020

Letture patristiche della Domenica «DELLA PARABOLA DEI 10.000 TALENTI» XXIV Dom. Tempo Ordinario A Matteo 18,21-35; Sir 27,30-28,7; Sal 102;...

Perchè il dolore? La risposta nella Bibbia

A cura del prof. Carlo Miglietta Perchè esiste il male? E se c’è un Dio che sia buono, perchè lo...

Apocalisse: una chiave di lettura

SPERANZA DI UN POPOLO PERSEGUITATO TRE CONVERSAZIONI SULL’APOCALISSE Fonte del testo L’Apocalisse è un libro molto ricercato dal popolo. Libro...

Jean Corbon – Lo sguardo silenzioso e amante dell’adorazione

LO SGUARDO SILENZIOSO E AMANTE DELL’ADORAZIONE Luca 1, 26-38 Visto che celebriamo oggi la festa della radice 1, della terra,...

L’Apocalisse nella letteratura (Marlowe, Shakespeare, Dostoevskij)

Tempo, intreccio, allegorie Testo a cura di Chiara LOMBARDI – fonte L’Apocalisse è un testo fondamentale nella storia del pensiero...

Va’ e riconciliati con tuo fratello – Mt 5, 20-26

Quante volte ci siamo arrabbiati con qualcuno? Tante. E abbiamo fatto pace? Certe volte si…..certe volte no…. in questo vangelo...

Maria, il futuro che noi aspettiamo

Maria ha detto a Dio il sì più bello e più grande; nessuno, più di lei, ha aperto a Dio...

Gesù, il vero volto di Dio

È già da alcuni mesi in libreria il nuovo libro del cardinale Angelo Comastri: Gli occhi di Dio. Gesù ci...

Introduzione al Vangelo di Giovanni – Ileana Mortari

1° – GIOVANNI E I SINOTTICI Se si comincia a leggere il 4° vangelo dopo i tre sinottici, si ha...

Letture Patristiche della Domenica «del Corpo e Sangue di Cristo»

Letture Patristiche Domenica «del Corpo e Sangue di Cristo» Gv 6,51-58; Dt 8,2-3.14b-16a; Sal 147; 1 Cor 10,16-17 DISCORSO 131...

Comments
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.